Intervista a ProMo L’Inverso, l’importanza del produttore nel Rap

Oggi, per WebMagazine24, siamo in compagnia, per un’intervista, di “ProMo L’Inverso”, nome d’arte di Emanuele Noce, giovane e talentuoso produttore Rap. È un producer con prestigiosi crediti per Mezzosangue, Laioung, july b, principe e molti altri italiani; è direttore artistico per Groove diamond music e owner del Brain Escape studio (MB) .

Conosciamo ProMo L’Inverso in questa intervista

Benvenuto Emanuele su WebMagazine24, innanzitutto grazie per aver accettato questa intervista. Iniziamo con la prima domanda; da dove deriva il tuo nome d’arte, molto particolare, “ProMo L’Inverso”?

《Ciao. Grazie a voi per questa possibilità. Beh il mio nome d’arte è diviso in 3 parti; “Pro Mo” significa a favore del momento, “L’Inverso” invece perché ho sempre fatto di testa mia》.

 

Come è nata la tua passione per il Rap?

《Direi anni ed anni fa, praticamente in terza media, ora ne ho 32 per farti capire, eravamo in gita e iniziammo facendo freestyle… poi i beatz li trovavi solo sui b side dei dischi e allora all’età di 14 anni iniziai a produrre con Fl 4 demo》.

 

Cosa ti ha spinto a scegliere la produzione e non il canto nel Rap?

《Inizialmente rappavo più che produrre, nella mia carriera da rapper ho fatto anche brani con Gemitaiz, Caneda e molti altri e parliamo di 8 anni fa. Poi produrre ha preso un posto più ampio ma ogni tanto canto anche con gente che mi piace come il mio socio July B, Easy One, Dealer & emme click, Depaman e alcuni che seguo》.

L’importanza dei produttori nel Rap

Spesso nel Rap si guarda esclusivamente al rapper e non ai produttori, ma, secondo te Emanuele, quale ruolo (indubbiamente importante) svolge il produttore?

《Il produttore è lo psicologo dell’artista. Credo basti questo. È come un sarto; senza i produttori i rapper farebbero poco》.

 

Sicuramente nella tua carriera hai prodotto musica per molti artisti, con chi hai trovato un maggior “affiatamento”? Cosa ne pensi di MezzoSangue, un rapper molto particolare e talentuoso con cui tu stesso hai collaborato?

《Beh ho fatto un tour e due dischi con july b, tra me e lui il feeling è sempre stato al top, poi con i ragazzi che seguo in Groove diamond, col mio socio jj toscanellow, Easy One, principe, Mezzosangue, shakmanaly. Mezzo è una delle penne migliori d’Italia, figo collaborare con lui》.

 

Quale messaggio vuoi mandare col Rap? Soprattutto vedendo che questo genere di musica si sta ultimamente deviando verso temi e cose molto negative.

《Il mio messaggio dopo anni è sempre lo stesso: never give up》.

 

A chi dedichi il tuo lavoro?

《Alla mia futura moglie, ai miei due figli e a tutti quelli che mi hanno sempre sostenuto》.

 

Chi è il tuo rapper e il tuo produttore preferito? Da chi trai ispirazione?

《Rapper preferito Tupac. Producer preferito nel mondo beh non c’è uno in particolare, ma direi Dre e J dilla》.

Per ProMo L’Inverso un futuro fatto di speranze

ProMo L’Inverso, finora con le prime domande di questa intervista abbiamo fatto la tua conoscenza, ora parleremo dei tuoi obiettivi, dei tuoi sogni nel cassetto ed altro. Quali sono quindi i tuoi obiettivi per il futuro? Qual è il tuo sogno più grande?

《Essere sempre più presente e lasciare l’impronta. Il mio sogno nel cassetto è quello di continuare a lavorare con sta roba, come sto già facendo, ma a livello più alto》.

 

Oltre al Rap hai anche altre passioni?

《Amo cucinare, guardare serie di un fiato e viaggiare》.

 

Quali consigli dai a chi si avvicina per la prima volta al mondo del Rap e in particolare alla produzione?

《Perseverare e non pensare subito e soltanto al cash》.

 

Ultima domanda, chi vuoi salutare? Hai delle considerazioni finali?

《Saluto la mia famiglia, i miei soci e chi mi supporta》.

 

Grazie Emanuele Noce, in arte “ProMo L’Inverso”, per la tua importante partecipazione. Noi di WebMagazine24 ti auguriamo buona fortuna per tutto. Del resto il buon e vero Rap esiste ancora.

 

 

Profilo Instagram di “ProMo L’Inverso”: https://www.instagram.com/promo_linverso/

Ti potrebbe interessare leggere questo nostro articolo:

Post Author: Redazione musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *