Coronavirus tra le vittime anche mamma di Alex Baroni

Coronavirus tra le vittime anche la mamma di Alex Baroni, indimenticato musicista.

Vi ricordate Alex Baroni? Era uno dei più talentuosi cantautori italiani, tra i suoi successi anche brani quali “Cambiare”, “Male che fa male” e “Sei tu o lei”. Morì purtroppo in seguito alle conseguenze di un incidente in moto nel lontano 2002.

E’ notizia di poche ore fa la morte della madre, Marina Marcelletti. Ad annunciarlo su Facebook la nipote Valeria Frasca con un toccante messaggio.

Coronavirus tra le vittime anche la mamma di Alex Baroni

Valeria Frasca ha scritto il seguente post su Facebook (che riportiamo integralmente):

Finora solo numeri. Li leggi, e forse l’istinto alla vita ti fa pensare che quella cosa non ti toccherà mai. Parlare del proprio dolore sui social è cosa complicata e discutibile lo so. Ma per una volta infrango la regola.
Oggi se n’è andata una mia zia adoratissima. Si chiamava Marina, aveva una treccia lunghissima ed era la donna più solare e positiva Io abbia mai conosciuto. Perse un figlio tanti anni fa, qualcuno di voi forse lo ricorderà, faceva il cantante il suo nome era Alex Baroni. Dopo quella tragedia Marina per combattere il dolore si mise a correre, a correre kilometri, una runner si direbbe oggi, e a viaggiare viaggiare ovunque, sempre sempre in movimento. Marina ha preso il coronavirus e stanotte ha raggiunto il suo Alex.
Non ci saranno funerali, ma un pensiero immenso per lei, che possa correre anche lassù nel cielo. Ciao Marina immensa
”.

Gli ultimi contagiati e le ultime vittime del coronavirus

Il coronavirus continua a mietere vittime in ogni parte d’Italia. I numeri di ieri parlano chiaro:

42681 positivi, 4825 deceduti e 6072 guariti.

Fra le ultime vittime c’è anche la mamma del noto presentatore Piero Chiambretti, Felicita, che era ricoverata da giorni all’Ospedale Mauriziano di Torino. Aveva 83 anni.

Anche Piero Chiambretti è risultato positivo al covid-19. Come lui anche Paolo Maldini e suo figlio Daniel, i calciatori Paulo Dybala (Juventus) e  Mattia Zaccagni (Hellas Verona).

Bisogna insomma impegnarsi tutti in prima linea per sconfiggere il problema. Basterebbe in fondo attenersi alle regole diffuse dal Ministero della Salute

Forse ti può interessare anche:

Post Author: Redazione musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *